coca-cola

Coca-Cola: una bomba di zuccheri

Nelle ultime ore si è tenuta un’intervista a James Quincey, il presidente europeo di Coca Cola, condotta dal giornalista Jeremy Praxman sulla BBC. Il risultato, neanche a dirlo, è stato più che disastroso.

L’argomento principale è stato la quantità di zucchero presente all’interno del bicchierone di bibita gassata che ci viene venduto all’interno delle sale cinematografiche.
Quincey si è dimostrato inizialmente molto preparato e ha dichiarato che in una classica lattina di Coca Cola da 33cl sono presenti circa 35 grammi di zucchero, una quantità pari a sei cucchiaini.
Ma nel momento in cui Praxman ha mostrato un bicchiere piccolo di Coca che viene generalmente utilizzato per la distribuzione delle bevande ai clienti del cinema, Quincey si mostra imbarazzato. A quel punto, il giornalista incalza il suo ospite rovesciando il bicchiere, da cui escono ben 23 bustine di zucchero.
Il presidente della Coca Cola cerca di recuperare dalla figuraccia dicendo che esiste la Zero, ma a quel punto Praxman tira fuori il bicchiere più grande e gli mostra come bere un contenuto di quella entità possa apportare ad una quantità i zucchero pari a 44 bustine.
Il giornalista non sembra dargli tregua e spiega come anche negli anni Sessanta si pensava che il fumo non facesse così male ma, a distanza di tempo, è stato dimostrato il contrario. E così è anche per le bibite zuccherate, Coca Cola in primis.
Per quanto Quincey cerchi di difendersi dicendo che un consumo controllato non provochi alcun problema fisico, alla fine riconosce che le cose necessitano di un cambiamento.

Ecco il VIDEO

Autore Dott.ssa Alessandra Esposito

Biologa Nutrizionista, esperta in nutrizione umana e culinary nutrition. Da Luglio 2013 svolge l’attività professionale presso i suoi studi di Milano, Verona e Vigevano, organizza corsi di educazione alimentare ed è la responsabile del network informativo I Love Foods.

Leggi anche

popcorn

La merenda perfetta: i Popcorn!

La scienza promuove i popcorn come uno degli snack più salutari! Se fate parte del …