la pizza

Se sono a dieta posso mangiare la pizza?

Questa è una domanda che mi viene posta spesso dai miei pazienti. E la risposta è si, ma attenzione!

Rinunciare a tutto quando si è a dieta è totalmente sbagliato e alla lunga può ripercuotersi contro di noi.
Trasgredire ogni tanto fa bene allo spirito ma è meglio prendere qualche accorgimento, come:

– Consumare al massimo 1 pizza a settimana, meglio ancora se arricchita di farina integrale o di farro, per minimizzare il senso di gonfiore che può dare il suo consumo

– Consumare un secondo con un piatto di verdure, una porzione di frutta e una piccola porzione di carboidrati (es. rosetta di pane, 50 gr) a pranzo, il giorno che avete deciso di mangiare la pizza, in modo da bilanciare i carboidrati durante la giornata

– Scegliere una pizza semplice come una margherita (circa 300 gr) che apporta all’incirca 800 Kcal, o una marinara che apporta 700 Kcal, contro le 1000 Kcal di una pizza ai quattro formaggi! Attenzione quindi alle pizze troppo elaborate

Autore Dott.ssa Alessandra Esposito

Biologa Nutrizionista, esperta in nutrizione umana e culinary nutrition. Da Luglio 2013 svolge l’attività professionale presso i suoi studi di Milano, Verona e Vigevano, organizza corsi di educazione alimentare ed è la responsabile del network informativo I Love Foods.

Leggi anche

Mo

Il Mo, il kebab cinese

Ormai a Milano non si parla d’altro. Il capoluogo lombardo, l’unica città italiana la cui …