uova

La verità sulle uova che acquisti

Lo sapevate che l’1 Gennaio 2012 è entrato in vigore il divieto di produrre e commercializzare uova di gallina che provengano da allevamenti in gabbia/batteria (direttiva CE 1999/74)?

Beh, su 27 paesi in cui la norma è entrata in vigore, 11 non sono ancora in regola, e l’Italia è uno di questi! Gli altri paesi sono Belgio, Bulgaria, Grecia, Spagna, Francia, Cipro, Lettonia, Ungheria, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo e Romania.
Nonostante sia vietato da una direttiva europea si trovano tranquillamente in qualsiasi supermercato, questo perché si temporeggia e non vengono presi adeguati provvedimenti.
Le galline allevate in gabbia soffrono in maniera atroce durante la loro vita perché sfruttate intensamente e private di quelle abitudini comportamentali tipiche della loro specie, come distendere le ali, passeggiare, andare alla ricerca di foraggio o beccare nel terreno, provocandogli forte stress e malesseri.
Vengono stipate in enormi capannoni muniti di gabbie a batterie, senza finestre e con luce artificiale. Vi sono ben 25 galline in 1 mq, ed ogni gallina ha a disposizione per tutta la sua breve vita uno spazio equivalente a un comune foglio A4 per stampanti! Viene amputato il becco, le condizioni igieniche sono pessime e i mangimi usati contengono ogni genere di amenità, anche farine di carni di animali (scarti di macellazione) e viene fatto largo uso di antibiotici e altri farmaci. In molti stabilimenti tra l’altro, le galline vengono sovralimentate e tenute sotto illuminazione artificiale per più ore rispetto a quelle del giorno, per farle “crescere” più rapidamente. Acquistando questo tipo di uova non si fa altro che finanziare ancora questo genere di allevamento lager.

Si sconsiglia di comprare le uova allevate in gabbia anche in termini di scadente qualità del prodotto, meglio prediligere quelle biologiche e quelle allevate all’aperto.

Come possiamo fare per evitare di acquistare le uova provenienti da allevamenti in gabbia? Imparando a leggere il CODICE PRODUTTORE stampato sul guscio. Se la prima cifra che compare è 3, allora si tratta di uova provenienti da allevamenti lager!

Autore Dott.ssa Alessandra Esposito

Biologa Nutrizionista, esperta in nutrizione umana e culinary nutrition.

Leggi anche

la colomba

Come acquistare la colomba?

Se come me vi siete ridotti all’ultimo per acquistare la colomba pasquale, non preoccupatevi, siete ancora in …