cacao

Latte e cacao: abbinata da evitare!

Ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo, il cacao è da sempre considerato un supercibo utile nella prevenzione di diverse patologie ma attenzione a come lo abbinate!

Oltre a fornire molta energia, è un’ottima fonte di diverse sostante come la caf­feina, la sero­to­nina (l’ormone delle felicità) e i polifenoli, cioè molecole bio-attive che attuano un’azione antiossidante nel nostro organismo. Questo significa che combattono i danni cellulari causati dai radicali liberi (fumo e raggi UV ne sono un esempio) mantenendoci in salute.
Nel cacao sono identificabili 3 gruppi di polifenoli: le catechine, che costituiscono circa il 37% del contenuto di polifenoli, le antocianidine (circa 4%) e le proantocianidine (circa 58%). Nel gruppo delle catechine, l’epicatechina è la più abbondante (fino al 35%), mentre la gallocatechina, e l’epigallocatechina sono presenti in quantità minori. (1)

Tra gli effetti benefici del cacao ritroviamo:

Riduce il rischio di sviluppare infarto e malattie cardiovascolari (2, 3)

Riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo II (4)

Riduce il colesterolo totale, il colesterolo cattivo (LDL) e aumenta il colesterolo buono (HDL) (5)

Riduce il rischio di sviluppare malattie neurodegenerative come l’Alzheimer (6)

 

Quindi, via libero al consumo di cacao e cioccolato fondente (almeno al 70%, altrimenti tutti questi benefici sulla salute non si hanno), ma con parsimonia e soprattutto combinato con i giusti alimenti!

  • Intanto vediamo le quantità

    Essendo ricco di calorie (570 Kcal/100 gr.) non bisogna abusarne! Sono sufficienti 10 grammi al giorno, tutti i giorni, per migliorare la salute. 10 grammi non sono neanche così pochi, a seconda delle tavolette che acquistate corrispondono a 2 o 3 quadratini che potete distribuire dove preferite nell’arco della giornata, magari dopo i pasti principali, come dolcetto finale 

  • Per quanto riguarda le combinazioni..

    Probabilmente quello che state per leggere vi scioccherà leggermente, ma alcuni studi (ripeto, solo alcuni studi, quindi sono necessari ulteriori approfondimenti in merito) hanno evidenziato che i polifenoli del cacao legandosi alle proteine del latte (caseina) riducono il loro effetto anti-radicali liberi e cioè antiossidante! (7)

cacao latte

In parole povere questo significa che, se volete ottenere gli effetti benefici sopra citati, dovete evitare la combinazione latte vaccino o derivati (che contengono caseina) e cioccolato fondente/cacao.

  • Ma come?

Innanzitutto stando attenti alla scelta della vostra stecca di cioccolato fondente (leggete sempre la lista degli ingredienti e non potrete sbagliare) e poi evitando di aggiungere il latte vaccino al cacao nella preparazione di dolci o visto che l’inverno è alle porte, nella preparazione della cioccolata in tazza. In questo caso la scelta migliore è preferire l’uso dell’acqua oppure di latti vegetali come quello di mandorla, riso, soia, avena.. che sono naturalmente privi di caseina e che, se siete particolarmente golosi, potete sfruttare anche nella preparazione dell’immancabile panna da accompagnamento!

Leggi anche

la vitamina D

La vitamina D: fondamentale a qualsiasi età!

La vitamina D è una sostanza essenziale per garantire l’assorbimento del calcio, la mineralizzazione delle …