torta all'arancia e cioccolato

Torta all’arancia e cioccolato

Amo le arance e quando le trovo a buon prezzo, biologiche e Navel (le mie preferite), proprio non riesco a resistere ad acquistarle!
È successo anche settimana scorsa; mi sono iscritta sul sito di Cortilia e quando ho visto che tra le offerte c’erano 7 kg di Navel bio a 11,90 euro, proprio non ho resistito e con un click, in meno di 24 ore, erano già a casa.

Detestando gli sprechi, sono giorni che prepariamo ricette con le arance e come potevamo non inserire anche un dolce per colazione? Eccovi allora la ricetta di questa super torta all’arancia e cioccolato!

Ingredienti
270 gr. farina integrale
3 uova bio (per rendere la ricetta vegana utilizzate in alternativa alle uova il gel di lino)
80 gr. burro bio
100 gr. zucchero di canna integrale
50 gr. cioccolato fondente al 72%
180 ml spremuta di arance bio
Scorza di 2 arance bio
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di cannella

Per prima cosa grattugiate la scorza di 2 arance e spremetene il succo per ricavarne i 180 ml necessari alla ricetta.
A questo punto mescolate in una ciotola gli ingredienti secchi: la farina, lo zucchero, la cannella e il lievito. Unite il resto degli ingredienti: il burro a temperatura ambiente, tagliato a pezzetti, le uova, la scorza, la spremuta e il cioccolato tagliato a pezzetti.
Mescolate con una frusta fino ad ottenere un impasto omogeneo e senza grumi (in alternativa potete mescolare il tutto in un robot da cucina).
Cuocete la torta all’arancia e cioccolato in forno statico preriscaldato a 170° per 35 minuti (fate comunque la prova con lo stecchino).

Autore Dott.ssa Alessandra Esposito

Biologa Nutrizionista, esperta in nutrizione umana e culinary nutrition. Da Luglio 2013 svolge l’attività professionale presso i suoi studi di Milano, Verona e Vigevano, organizza corsi di educazione alimentare ed è la responsabile del network informativo I Love Foods.

Leggi anche

torta di mele

Torta di mele e nocciole

Per chi ama la torta di mele ma vuole sperimentare una ricetta nuova, più rustica …