Attività fisica e sport

30 minuti di attività fisica moderata (come una passeggiata o un giretto in bici) tutti i giorni riducono di un quarto il rischio di morte e sono sufficienti a ridurre il rischio di infarto, di ictus cerebrale, di diabete e di alcune forme di tumori. L’attività fisica aiuta a ridurre il peso, aiuta a diminuire la pressione, fa aumentare il colesterolo “buono” (HDL), fa diminuire lo stress, distende le rughe.

L’attività fisica non va scelta a caso, ma in base alla condizioni di salute e all’età. Una passeggiata a passo veloce solitamente è alla portata di tutti.

Anche gli anziani devono muoversi regolarmente, praticando anche uno sport, se gradito, che non richieda però uno sforzo eccessivo. Il nuoto e il ballo sono un ottimo modo per tenere in forma i muscoli, il sistema circolatorio e far funzionare meglio l’insulina.
Ciò che però conta, per avere degli effetti benefici per la nostra salute, è la regolarità, a poco serve per la salute fare attività fisica solo nei fine settimana o andare in palestra a fare pesi, l’attività più utile è quella aerobica e che non comporti sforzi eccessivi.

Praticare esercizio fisico in modo regolare:

  • Aiuta a perdere peso;
  • Migliora la pressione arteriosa;
  • Riduce l’incidenza di tumori e di recidive;
  • Brucia i grassi e migliora il tasso di colesterolo nel sangue;
  • Aiuta a prevenire e controllare il diabete;
  • È un ottimo antistress;
  • Fa diminuire la voglia di fumare;
  • È un buon modo per socializzare;
  • È il miglior cosmetico antirughe e un ottimo tonico per i muscoli.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha ideato la “piramide dell’attività fisica” utile alla prevenzione. Alla base ha messo appunto i 30 minuti di movimento da fare tutti i giorni intendendo: andare a lavorare a piedi o in bicicletta; evitare la macchina per piccoli spostamenti; organizzare una passeggiata con gli amici o una corsa nel parco; fare le scale invece di prendere l’ascensore; scendere prima dall’autobus; dedicarsi al giardinaggio; andare a ballare o giocare con i bambini.

sport

Al vertice della piramide, l’OMS pone lo stare seduti davanti alla televisione o al computer, evidenziando così il rischio che si corre per la salute quando si conduce una vita troppo sedentaria.

Autore Dott.ssa Alessandra Esposito

Biologa Nutrizionista, esperta in nutrizione umana e culinary nutrition. Da Luglio 2013 svolge l’attività professionale presso i suoi studi di Milano, Verona e Vigevano, organizza corsi di educazione alimentare ed è la responsabile del network informativo I Love Foods.

Leggi anche

insalata dietetica

Occhio a quell’insalata “dietetica”

Quando sono a lavorare a Milano (il Martedì), cerco di organizzarmi la pausa pranzo in …