stevia

Stevia: caratteristiche e benefici di questo dolcificante

Ci sono molti dolcificanti a basso apporto calorico sul mercato, se la maggior parte sono sintetici, la stevia è 100% di origine naturale, non apporta calorie e presenta tutta una serie di benefici per la salute che sono stati confermati da studi scientifici effettuati sull’uomo. Grazie a queste caratteristiche la stevia è diventata negli ultimi anni un dolcificante molto popolare non solo tra chi deve perdere peso e mantenere la glicemia sotto controllo, ma anche fra tutte quelle persone che preferiscono scegliere un’alimentazione più sana.

Cos’è la stevia?

La stevia (Stevia rebaudiana) è una pianta perenne nativa del Sud America utilizzata per scopi medicinali da diversi secoli dalle popolazioni indigene e coltivata per essere usata come dolcificante grazie al suo elevato potere edulcorante. I due principali composti dolcificanti isolati dalle foglie di questa pianta sono lo Stevioside e il Rebaudioside A e hanno un potere dolcificante centinaia di volte più elevato rispetto al classico zucchero da tavola (saccarosio), da 150 a 300 volte!!

Benefici della stevia
  • Non causa carie: grazie all’assenza di zucchero la stevia non costituisce una fonte nutriente per i batteri che si trovano all’interno della bocca;
  • Controllo della glicemia: sono numerosi gli studi effettuati sui pazienti diabetici di tipo 2 che hanno dimostrato l’azione della stevia non solo nel non influenzare la glicemia ma anche nel ridurla e nella regolazione dei livelli di insulina (1,2);
  • Riduzione della pressione: alcuni studi avrebbero anche dimostrato che l’assunzione dello stevioside (uno dei composti dolci presenti nella stevia) può agire riducendo la pressione sanguigna (sia sistolica che diastolica) attraverso un meccanismo che al momento non è ancora del tutto chiaro, probabilmente grazie al blocco dei canali di calcio presenti nelle membrane cellulari, un meccanismo simile a quello di alcuni farmaci ipotensivi. Al momento sono necessari ulteriori ricerche per confermare o meno questa correlazione (3,4);
  • Altri benefici: gli studi effettuati sui ratti, che richiedo un’attenta analisi anche sull’uomo, hanno inoltre dimostrato che il consumo di stevia agirebbe riducendo il colesterolo cattivo (LDL) e avrebbe un effetto antinfiammatorio.
La stevia è sicura?

L’EFSA, l’autorità europea per la sicurezza alimentare, ha valutato la sicurezza dei glicosidi steviolici effettuando esami tossicologici che hanno evidenziato come queste sostanze non siano genotossiche, né cancerogene, né collegate a effetti avversi sul sistema riproduttivo umano o nei bambini in fase di crescita e ha stabilito una dose giornaliera ammissibile (DGA) per il loro consumo che non comporta rischi per la salute pari a 4 mg/ kg peso corporeo/die.

Come utilizzare la stevia

La stevia si può acquistare sotto forma di foglie essiccate o come dolcificante in forma liquida, in polvere o compresse in cui si trovano i glucosidi steviolici estratti. La si può utilizzare per dolcificare bevande, mousse, marmellate e nella preparazione di prodotti da forno in quanto le alte temperature non ne modificano la composizione.

Chiunque può assumere la stevia come dolcificante, ma in particolare è consigliata a chiunque deve tenere sotto controllo la glicemia, sia perchè soffre di diabete conclamato, sia perchè presenta una condizione pre-diabetica come la sindrome dell’ovaio policistico o PCOS (ne avevo parlato qui) e/o l’insulino resistenza.

Probabilmente ora sarete molto curiosi di testare questo dolcificante ma non saprete da dove cominciare.. beh, vi propongo allora di provare questa super ricetta del Sorbetto al Pompelmo, semplice, veloce e gustosissima, l’ideale per rinfrescarci in queste calde giornate primaverili!

Ingredienti per 6 persone:

200 ml di succo di pompelmo rosa (circa 2 pompelmi)
1 limone non trattato (succo e scorza)
500 ml di acqua
90 g di stevia (io ho utilizzato MyDietor Cuor di Stevia)
30 g di mandorle a lamelle
Qualche fogliolina di menta

stevia

Indicazioni: Mettete in una casseruola l’acqua, il dolcificante MyDietor Cuor di Stevia e la scorza del limone tagliata a fettine sottili. Portate a ebollizione e fate sobbollire per circa 10 minuti a fuoco dolce.
Togliete le scorzette di limone glassate e fate raffreddare.
Intanto spremete il limone e i pompelmi per ricavarne il succo, che aggiungerete allo sciroppo appena sarà tiepido. Versate tutto in un contenitore e fate rapprendere in freezer. Dopo 1 ora mescolate il composto con una forchetta e ripetete ancora dopo circa 2 ore. Lasciate poi gelare in freezer per almeno 6 ore.
Tostate le mandorle e fatele raffreddare. Servite in bicchierini, decorando con le mandorle e qualche fogliolina di menta.

Valori nutrizionali per porzione:
50 Kcal
1,6 g di proteine
2,8 g di grassi
19 g di carboidrati
1,7 g di fibre

Autore Dott.ssa Alessandra Esposito

Biologa Nutrizionista, esperta in nutrizione umana e culinary nutrition.

Leggi anche

cipolle tossiche per i cani

Le cipolle sono tossiche per i cani!

Le cipolle sono un alimento estremamente benefico per noi umani (riducono la glicemia, prevengono i …